50 ONG alla conferenza di Berlino chiedono agli stati di proteggere i civili e i rifugiati colpiti dal conflitto siriano
Roma, 28 ottobre 2014 – Prima della conferenza di oggi sulla crisi siriana, presieduta dal Governo tedesco e dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), un gruppo di 50 ONG nazionali e internazionali chiede ai governi e alle ONG di agire con urgenza per mettere fine alle sofferenza dei siriani. In modo particolare, afferma il gruppo, la comunità internazionale e gli Stati più influenti devono dare priorità alla ricerca di una soluzione politica negoziale per terminare il conflitto in Siria.
Segue >>>
Siria: il JRS in lutto per la morte p. Frans van der Lugt, SJ
Beirut, 8 aprile 2014 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ha reso nota l'intenzione di chiudere i propri uffici per tre giorni in seguito alla morte di p. Frans van der Lugt. L'intera famiglia del JRS è profondamente addolorata e sconvolta per l'improvviso decesso avvenuto nella prima mattinata del lunedi.
Segue >>>
Internazionale: G20, un'occasione perché i leader mondiali facciano dell'ospitalità ai rifugiati il punto focale del processo di globalizzazione
Comunicato stampa, Giornata Mondiale del Rifugiato Roma, 18 giugno 2012 – Nei prossimi due giorni, i leader delle nazioni del G20 si troveranno a prendere decisioni di grande importanza riguardo alla stabilità dell'economia globale; e in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, che si celebra il 20 giugno, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati sollecita i leader mondiali a porre la questione della coesione sociale al centro dei loro processi decisionali, senza mai perdere di vista le necessità di oltre 45 milioni di sfollati con la forza costretti nel mondo alla migrazione.
Segue >>>
Internazionale: Il JRS definisce un approccio globale ai rifugiati urbani
Bangkok, 30 marzo 2012 – Berlino, Bogotà e Bangkok – le statistiche delle NU mostrano che in tutto il mondo la maggior parte dei rifugiati si dirigono alla volta delle città. Tuttavia, si scontrano con ostacoli similari nelle nuove città che li ospitano? È possibile identificare approcci comuni che il JRS possa adottare per servire i rifugiati che risiedono nelle aree urbane? In occasione di un incontro di consultazione globale tenuto a Bangkok tra il 19 e il 23 marzo, membri del personale del JRS provenienti da più di 25 paesi hanno risposto con competenza "sì" a questi interrogativi.
Segue >>>
Medio Oriente: cinque desideri per la Giornata Internazionale della Donna
Amman, 13 marzo 2012 – Accolti come ospiti ma senza poter lavorare legalmente, i rifugiati urbani iracheni in Siria e Giordania sognano la stabilità per se stessi e le loro famiglie. Nonostante i figli ricevano un'istruzione, molti genitori disoccupati aspettano anche otto anni prima di essere reinsediati. Cinque rifugiate irachene hanno incontrato il JRS Medio Oriente e condiviso le loro speranze per un futuro ignoto.
Segue >>>
Stati Uniti: estendere l'istruzione superiore ai margini
Denver, 7 marzo 2012 – Il direttore internazionale del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, Peter Balleis SJ, è stato uno dei numerosi relatori che hanno preso la parola in occasione dell'apertura del primo convegno dell'International Jesuit Commons sul tema istruzione superiore ai margini (JC:HEM), che si è tenuto presso la Regis University a Denver, nel Colorado.
Segue >>>
Internazionale: da un workshop del JRS nasce nuovo piano per le comunicazioni
Roma, 28 febbraio 2012 – Da un workshop organizzato la scorsa settimana dal JRS è nato un nuovo piano biennale inteso a sensibilizzare la pubblica opinione sulle problematiche dei rifugiati. Il piano per le comunicazioni 2012-2014 è saldamente radicato nel Quadro strategico dello scorso gennaio in cui si delineano i valori e le strategie del JRS con particolare attenzione alle necessità dei rifugiati in situazioni di marginalizzazione, a un'istruzione di qualità, al dialogo tra le diverse fedi religiose, e all'unità organizzativa.
Segue >>>
Internazionale: il JRS pubblica il Quadro Strategico 2012-2015
Roma, 25 gennaio 2012 – Dopo una ampia consultazione condotta durante lo scorso anno, oggi il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ha pubblicato il suo Quadro Strategico per il 2012-2015, che delinea macro obiettivi, valori, strategie e risultati attesi per i prossimi quattro anni. L'opuscolo di 24 pagine cerca di offrire un quadro di ispirazione e strategie onnicomprensive per le dieci regioni del JRS, per affrontare le sfide del lavoro con i rifugiati che vivono ai confini dell'umanità.
Segue >>>